Partecipazione della cittadinanza: è questo il punto focale del ciclo di eventi che Genova Cambia ormai organizza da mesi e che vedrà i candidati di nuovo tutti presenti alle ore 17:30 del 3 maggio al Mercato del Carmine e del 4 maggio al Blunt, locale di Sturla in riva al mare.

L’obiettivo è quello di rimettere in circolo la partecipazione dei cittadini nel processo decisionale sulla città. Proprio per questo, gli incontri sono stati organizzati da esperti della partecipazione e prevedono che cittadini e candidati si confrontino in cerchio, senza gerarchie e formalità, tutti uniti con l’obiettivo di dialogare per il bene comune. Al dialogo, seguirà aperitivo con sottoscrizione.

Presente ad entrambi gli incontri il portavoce di Genova Cambia, Simone Leoncini; mentre, all’incontro del 3 maggio, parteciperà anche il Candidato di Genova Cambia alla Presidenza del Municipio Centro Est, Luca Curtaz.

L’evento del 4 maggio avrà anche un ulteriore momento speciale: la performance di Enzo Paci, famosissimo comico cabarettista per diverse trasmissioni di emittenti nazionali tra cui Colorado Café.

Gli eventi saranno anche l’occasione per presentare i risultati del sondaggio, altro strumento di partecipazione lanciato ai cittadini da Genova Cambia. I dati sono stati analizzati e hanno aiutato il gruppo nella definizione di un programma quanto più possibile vicino all’esigenze della città.

Come più volte sottolineato, infatti, Genova Cambia ritiene fondamentale avviare un nuovo metodo di gestione amministrativa che riporti il cittadino al centro, per eliminare quel gap amministrazione-cittadinanza che è il primo ostacolo che impedisce a Genova di fare quel salto in avanti che meriterebbe.

Genova Cambia ha un punto forza straordinario – dice il portavoce Simone Leoncini -, che lo distingue da tutte le altre liste: i suoi candidati sono persone e professionisti che hanno un enorme esperienza sul territorio e molti di loro vantano dei curricula che ci invidierebbero anche all’estero; e nessuno di loro ha tessere di partito. L’idea di base del gruppo è proprio quella di rispondere al vuoto politico con l’esperienza e la competenza e NON con voti di protesta.

Crediamo che Genova abbia bisogno di idee, soluzioni e competenze e non di ragionamenti ideologici e strumentali – conclude Leoncini. Per questo, occorre partire dai bisogni della cittadinanza, della quale l’amministrazione è solo uno strumento. L’evento del 3 maggio è l’occasione per incontrare i cittadini, ascoltare le loro domande e accogliere le loro proposte”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...