“Un progetto di sviluppo che prevede oltre 5000 esuberi è un controsenso. Confidiamo in una soluzione più in linea con l’obiettivo che ci si propone, vale a dire il rilancio del polo siderurgico e NON una svendita senza condizioni. Ribadiamo la necessità di evitare ulteriori contrazioni dei posti di lavoro che aggraverebbero una situazione già piuttosto critica” – Così Simone Leoncini, portavoce e capolista al Comune di Genova Cambia, commenta la notizia sull’offerta di Am Investco per il rilancio dell’Ilva. Offerta che prevede oltre 5000 esuberi in Italia.

Lunedì Genova Cambia parteciperà al corteo dei lavoratori dell’Ilva di Cornigliano – continua Leoncini – per sostenere le loro richieste, il cui esito avrà conseguenze sul futuro di tutta la città. Riteniamo fondamentale evitare assolutamente eventuali esuberi a Genova, ma siamo anche consapevoli che occorre investire risorse in nuovi progetti di riqualificazione o messa in sicurezza per la città in grado anche di allargare le opportunità occupazionali”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...