Liberare la bellezza

Ripartire dai territori e dalle esperienze virtuose della cittadinanza attiva per riconquistare la vivibilità degli spazi pubblici e definire un insieme di regole condivise per una migliore convivenza.

Il Centro Storico costituisce un patrimonio inestimabile, esempio mondiale di recupero urbanistico. Un reticolato d’impianto medioevale e insieme un quartiere vivace, ricco di sperimentazioni e animato da una rete di cittadinanza straordinaria. Una sintesi unica che, nonostante i problemi di legalità, può davvero costituire sempre più una calamita per il turismo culturale proveniente da ogni parte del mondo. Una parte di città che deve essere manutenuta e pulita in maniera straordinaria, con interventi all’altezza della sua bellezza. Una realtà economica importante per Genova, che può diventare sempre di più solida, producendo ricchezza e occupazione pulita.

Lotta al degrado urbano: vogliamo mettere 100 Giovani in strada.

In territori come il centro storico o quartieri periferici articolati e complessi per differenze culturali, generazionali, per modalità diverse di intendere le relazioni e il godimento del tempo libero, per mancate attenzioni da parte dei gestori dei locali verso i comportamenti devianti dei propri clienti e per inciviltà degli avventori, si possono generare incomprensioni, tensioni,  insofferenza e degrado.

Pensiamo a dedicare nuove risorse finalizzate a un progetto di sicurezza integrata e partecipata, ispirandoci alle esperienze europee ed anche a esperimenti pilota già attuati nell’area della Maddalena. Un progetto che coinvolga cento nuovi operatori specializzati a presidiare le nostre piazze e le nostre vie. In ogni Municipio è necessario costituire una squadra mista di Educatori di strada esperti in mediazione dei conflitti, Polizia Municipale e cittadini attivi per combattere il degrado, praticare inclusione e tutelare decoro.