• Per una Genova di domani che sa immaginare il suo futuro, senza perdere di vista la concretezza del quotidiano
  • Per un radicale cambiamento nel rapporto con la Pubblica Amministrazione: coinvolgimento di cittadini, imprese private, terzo settore e tutte le istituzioni pubbliche

Basta rigore! per un Bilancio al servizio dei Cittadini

Ripensare alla qualità e all’efficacia della spesa, mettere ai raggi-x il debito per valutare la possibilità di una sua parziale revisione. In questi anni il debito è stato abbattuto di 230 milioni (2004/2016), è ora di abbandonare il rigore per investire sulla qualità dei servizi.    

Unione Europea: usare fino in fondo le risorse a disposizione

Il Comune deve fare della progettazione europea un asse fondamentale della propria azione amministrativa.

Pubblica Amministrazione più efficiente, valorizzando davvero le eccellenze all’interno del Comune e, contemporaneamente, smettendo di tollerare imboscati e fannulloni. Il personale ha un’età media ormai avanzata, urge un piano di assunzioni per rispondere ai bisogni dei
cittadini.

Un nuovo modo di amministrare:

  • Trasparenza. Tutti i dati della pubblica amministrazione subito disponibili e facilmente accessibili
  • Responsabilità. Chiare responsabilità all’interno dell’amministrazione, chiari obiettivi per tutti gli
    amministratori
  • Facilitare e NON ostacolare le attività dei cittadini e delle aziende. Vanno attivamente ricercate e supportate le sinergie pubblico-private
  • Operare sul territorio mediante un dialogo costante con la cittadinanza